Cerca nel blog

lunedì 30 novembre 2009

ARTEGENTI PRESENTA"PROVACI ANCORA!!!" Compagnia V'ERASIMILE_Domenica 13 Dicembre






ARTEGENTI
associazione per la diffusione della cultura e dell'arte

presenta il nuovo spettacolo della Compagnia V'ERASIMILE

**Provaci ancora!!!**

DOMENICA 13 DICEMBRE
Teatro G.Alberione
Centro Culturale G.Alberione _Via 3 Febbraio 1831 n.7( a fianco dell'Accademia Militare) , Modena

ore 21.00

Liberamente tratto da "Play It Again, Sam" di Woody Allen
Regia : Anna Perna
Luci: Alessandra Zagni
Interpreti: Raffaella Bulgarelli, Nicoletta Corradini,
Angelo De Lorenzo, Stefania Malaguti, Alberto Melegari, Beatrice
Sangiorgi, Claudio Sgarbi

New York : Allan Felix, critico cinematografico, si è appena separato
dalla moglie Nancy. I suoi due amici, Linda e Dick Christie, cercano di
convincerlo a tentare di ricostruirsi una vita sentimentale, frequentando
Sharon Lake. Per far colpo sulla bella fotografa, il nostro protagonista
si affida ai consigli del suo mito, una sorta di amico immaginario, il
grande Humphrey Bogart che gli appare proprio nei momenti più impensati,
assieme ad altri fantasmi della sua mente dei quali non riesce proprio a
liberarsi. Purtroppo la sua indole emotiva e la sua scarsa autostima lo
inducono in atteggiamenti goffi ed improbabili. Allan si accorge che sta
iniziando a provare qualcosa per Linda, la moglie del suo miglior amico,
l'unica donna con la quale si sente a proprio agio e con la quale non ha
bisogno di indossare nessuna maschera. Ma, anche se Linda è attratta da
Allan, la loro relazione è destinata a non avere seguito, proprio come
accade per Rick (Bogart) e Ilsa (Ingrid Bergman) nel film Casablanca del
1942.
Attualissimo riadattamento della commedia di Woody Allen, questo
spettacolo è uno spaccato della vita moderna, a partire dalle insicurezze
della figura maschile davanti a stereotipi di donna fin troppo patinati,
alle relazioni di coppia, per concludersi con una riflessione sulla lealtà
tra amici.


Per informazioni e prenotazioni
www.artegenti.it
info@artegenti.it
< 348 0782972 >


venerdì 27 novembre 2009

CorboR. Il colore dello spirito

CorboR. Il colore dello spirito

di Luigi Cocchiarella

Amstel Gallery, galleria d’arte moderna e contemporanea di Leandro Amstel Grasso, è lieta di annunciare l’apertura della mostra di pittura e sculture di Roberto Corbo, dal titolo CorboR. Il colore dello spirito, a cura di Luigi Cocchiarella, con la consulenza legale di Francesca Scherillo.

La mostra aprirà venerdi 4 dicembre 2009 alle ore 18:30, presso Amstel Gallery a Milano, viale Campania 5, angolo Corso XXII Marzo, dove sarà visitabile fino al 19 dicembre 2009, dalle ore 11,30 alle ore 20,30.

Roberto Corbo è pittore e scultore di esperienza. Ha partecipato a mostre personali e collettive, promosse da gallerie d’arte e pubbliche istituzioni, a Napoli, Roma, Firenze, Piombino, Arona, Monaco di Baviera, oltre che a Benevento e provincia, dove vive e lavora nel piccolo borgo collinare nativo di Fragneto l’Abate, nel cuore del Sannio. E’ anche autore di poesie e narrativa. Fra i volumi pubblicati ricordiamo La grata dell’anima e Le mele di San Giovanni.

Il titolo della mostra è ispirato al particolare significato che la pittura e la scultura rivestono per questo artista. Il colore e la materia costituiscono per lui il magma viscoso attraverso cui filtrano e sedimentano le sollecitazioni dell’anima. La curiosità e la passione lo hanno condotto negli anni a sperimentare, spesso contestualmente, percorsi pittorici e plastici assai variegati, sospinto ogni volta dalle particolari urgenze espressive.

Fra i temi indagati ritroviamo così contenuti figurativi, specialmente paesaggi e marine; eruzioni cromatiche informali e psichedeliche; e ancora sublimazioni di natura geometrica, ovvero costruzioni policrome con linee, sfere e triangoli; empaquetages e composizioni seriali, nella forma dei “pacchi” e dei “flussi”, fra i più recenti terreni sperimentali, e dei “libri”, stringhe di piccoli dipinti montate su pannelli fissi; nonché l’esperienza in corso sulla rivisitazione di alcuni aspetti figurali ricollegabili all’action painting.

Una speciale forza rivestono i dipinti della serie Oboticon, altrimenti detti “della follia”, in cui il raggelamento dei contorni e l’asciutta essenzialità del tratto e dei toni, spesso acidi, talora distillati su fondo bianco, nulla concedono al realismo convenzionale mostrando viceversa, quasi senza mediazione e non di rado tramite epifanie mostruose o grottesche, l’agghiacciante riverbero allucinatorio di spettrali silenzi interiori, di un inquietante horror vacui.

Sullo sfondo, le carsiche ricorrenze del tema della fede, nodo inestricabile, evocato dalle labili effigi di celestiali apparizioni dai contorni solitamente sfumati, spesso appena visibili sul piano della tela, delineate al contempo con mistica riverenza e sincero afflato, talora con disarmata devozione.

Le sculture trasferiscono, parimenti, la curiosità e il tormento figurativo nelle tre dimensioni dello spazio fisico, laddove la materia ingaggia ogni volta un possente agone con l’inerzia meccanica del contesto, talora pulsando nel robusto corpo del bronzo, talaltra contorcendosi nelle pieghe del legno, talaltra ancora meravigliosamente distendendosi nelle linee più tese e brillanti delle realizzazioni in argento.

Insomma, un’esposizione ricca di sollecitazioni emotive, di tenore umanissimo, che raccoglie circa ottanta opere, fra pitture coloratissime e sculture di intenso contenuto plastico, che sinceramente consigliamo di visitare.

Come omaggio all’autore, in occasione dell’inaugurazione, ricordiamo, venerdi 4 dicembre 2009 alle ore 18:30, la Amstel Gallery, avvalendosi della cortese collaborazione del sommelier Daniele Sottile, offrirà ai visitatori una degustazione di vini campani. Per maggiori informazioni visitate il sito della galleria: www.amstelgallery.it o contattate il numero 02/91531510.

Mostra Christmas Tree, alberi d' artista

Christmas Tree, alberi d'artista

Artisti, designer e architetti uniti per il sociale

Viterbo, Sala Gatti 12-20 dicembre 2009

Al via la prima edizione di Christmas Tree, con il patrocinio di Regione Lazio, Provincia e Comune di Viterbo parte con l'inaugurazione dell'11 dicembre la prima mostra a Viterbo dedicata all'Albero di Natale che ha come scopo principale quello di consolidare il rapporto tra Arte, Ambiente e Solidarietà nel territorio.

Artisti, designer e architetti di tutto il mondo uniti per questo progetto, danno voce ad una scelta per un Natale fuori dagli schemi commerciali.

Ideato e organizzato dalla redazione di 4aMagazine, rivista di architettura, arte e design, Christmas Tree unisce 100 testimoni internazionali del mondo dell'arte contemporanea da scultori a pittori, fotografi, stilisti, orafi, fino ad arrivare a designer, architetti e web designer.

Tra gli artisti di tutto il mondo che partecipano, sensibilizzati dallo scopo benefico, spiccano i nomi di Juan Jose Bravo (Londra) Juan Esperanza (Messico) Iolanda Jaraquemada Rodriguez (Madrid), Alexander Chan Azofeifa (Costa Rica) Moreno Panozzo (Asiago), Erica Calesini (Rimini) Enrico De Santis fotografo (Milano) KimiKo Ishibashi (Giappone) che insieme agli altri hanno voluto offrire un' opera realizzata appositamente per l'occasione. Abbiamo chiesto loro di rappresentare un Albero di Natale utilizzando materiali naturali o di riciclo, per dare forza all'obiettivo ambientale, unendo l'arte alla sostenibilità del territorio. Le opere saranno esposte nel cuore di Viterbo nella Sala Gatti messa a disposizione dal Comune dal 12 al 20 dicembre dalle ore 16 alle 20. A completare l'evento un'asta benefica che si inaugura venerdì 11 dicembre con la partecipazione di una madrina d'eccezione: Barbara Bouchet. I proventi dell'asta sono messi a disposizione dell'associazione locale "Viterbo con Amore" per gli obbiettivi di solidarietà 2009/2010 nel territorio, e cioè il sostegno insieme alla Caritas delle famiglie della provincia con gravi disagi socio-economici, e insieme all'Unicef alla creazione di spazi ludici per i bambini che vivono il disagio delle guerre nella striscia di Gaza. L'inaugurazione sarà preceduta alle ore 18,00 da una conferenza alla presenza delle autorità locali, il presidente di Viterbo con Amore: Pino Genovese e il direttore di 4aMagazine: Paola Butera.

Christmas Tree

12-20 dicembre 2009

dalle ore 16,00 alle 20,00

Conferenza e Inaugurazione

11 dicembre 2009 ore 18,00


PAC: mostra di Yayoi Kusama

AL PAC UNA MOSTRA DELL'ARTISTA GIAPPONESE YAYOI KUSAMA

Milano, 27 novembre 2009 – Da domani, sabato 28 novembre, fino al 14 febbraio, il Padiglione d'Arte Contemporanea ospita la mostra di Yayoi Kusama "I want to live forever", un evento in esclusiva per l'Italia promosso dall'Assessorato alla Cultura del Comune assieme a 24 Ore Motta Cultura.
Curata da Akira Tatehata (direttore del National Museum of Art di Osaka), la mostra è dedicata alla protagonista indiscussa dell'arte contemporanea giapponese. Oltre a dipinti figurativi e astratti di recente realizzazione, sculture di grandi dimensioni e installazioni create nell'ultimo decennio, sarà esposta anche una selezione di disegni risalenti agli anni '50 e '60.

"Nei suoi giochi di specchi e nei riflessi del tempo si scrive la storia di Yayoi Kusama, una delle più importanti artiste giapponesi dei nostri giorni che ha portato in America 'una certa immagine' del Giappone – spiega l'assessore Massimiliano Finazzer Flory -. Un'immagine segnata dalle battaglie dell'impegno civile, colorata dall'indagine sul ruolo della donna, attraversata dalla malattia mentale. Yayoi Kusama pone se stessa all'interno delle opere, ma afferma che in esse non vi sono un inizio, una fine o un centro precisi. Per di più, ricorre a tecniche diverse: disegno, pittura, scultura, installazioni, film, poesie e racconti, in cui la cifra stilistica della ripetizione si afferma con forza".

In mostra anche Narcissus Garden, l'installazione-scultura presentata per la prima volta alla XXXIII edizione della Biennale di Venezia (1966). Kusama produsse questo ambiente interattivo composto da 1500 sfere metalliche con l'assistenza di Lucio Fontana. In una presentazione improvvisata sul prato del Padiglione Italiano, Kusama, vestita in kimono, puntò l'attenzione sugli aspetti commerciali usualmente velati della Biennale, vendendo ogni sfera a 1.200 lire. Più di quaranta anni dopo, Narcissus Garden arriva per la prima volta a Milano.

Kusama produsse i suoi primi enormi dipinti "infinity" alla fine degli anni '50 a New York. Oggi compone ancora questi quadri, come lo spettacolare I Want to Live Forever a cinque pannelli (2008). I suoi ultimi lavori figurativi, come Cosmic Space (2008), riflettono un'ossessione per la mortalità, oltre che per la solitudine, il vuoto e i misteri dell'universo fisico e metafisico.

Nelle sue sculture, Kusama fa uso continuo di specchi, come nell'opera Passing Winter (2005) o nel complesso ambiente Aftermath of Obliteration of Eternity (2008), che utilizza un sistema di semplici ma ingegnosi strumenti ottici per creare un'interazione senza fine di luce riflessa. Il più recente gruppo di sculture monumentali di Kusama - Flowers that Bloom at Midnight - sono fiori barocchi dai colori accesi, che misurano in altezza tra 1.5 e 5 metri.

La mostra è realizzata in collaborazione con Gagosian Gallery.

Per i visitatori sono previste attività didattiche organizzate da Marte snc.



Dal 28 novembre al 14 febbraio 2010

al PAC, Padiglione d'Arte Contemporanea, via Palestro 16

Orari: lunedì 14.30-19.30; martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica 9.30-19.30; giovedì 9.30-22.30

Informazioni: 02.76020400, www.comune.milano.it/pac

Biglietti: intero 6 euro, ridotto 4 euro, ridotto speciale per gruppi di studenti 3 euro
Il servizio di biglietteria termina un'ora prima della chiusura della mostra







--
Postato da
CorrieredelWeb.it su MilanoNotizie

MOSTRA MOMENTI MITI

Mostra : "MOMENTI MITI"

Collettiva di arte contemporanea e fotografia

Curatore : Cynthia Penna

Testo critico e di presentazione: Cynthia Penna

Vernissage e Presentazione del Progetto "LAND ART" 17 Dicembre 2009 ore 18-22

Performance degli artisti 19 Dicembre 2009 ore 11-20/ Concerto ore 18

Sede: Villa di Donato – Piazza S. Eframo Vecchio Napoli

          Intervento artistico sul territorio: Davide Carnevale, Mina Di Nardo, Filippo Ianniello, Teresa Mangiacapra, Daniela Morante, Massimiliano Santoro, Carla Viparelli, Lisa Weber

          Fotografie: Amedeo Benestante, Vincenzo Maione, Lucia Patalano

          Info: ART1307 tel. 081660216 ore 10-14

"Momenti miti" è una mostra documento con la quale si da vita ad un processo di promozione territoriale dei Campi Flegrei e fa seguito a due eventi già realizzati nel maggio 2006 a Bacoli e nel novembre 2009 a Baia sul tema della "Land Art". Le finalità e gli obiettivi mirano allo sviluppo sostenibile del territorio condivisibile con l'Ente Parco e con tutti i soggetti associativi ed imprenditoriali dell'aerea. A tal fine l'Arch. Francesco Escalona, Presidente dell'Ente Parco Campi Flegrei, parteciperà alla serata inaugurale presentando il progetto coinvolgente il Parco. Durante la mostra saranno esposti disegni, opere e proiezioni video degli eventi realizzati in natura. La mostra sarà arricchita dalla presentazione di opere fotografiche del tutto inedite e create appositamente per l'occasione e da una performance di Land Art nei giardini della villa,( tempo permettendo), dove il pubblico potrà esperire, insieme agli artisti, il concetto di "fruizione lenta" che l'Ente Parco ha assunto come filosofia indispensabile per la fruizione di questi siti: molti ettari di aree protette di macchia mediterranea e siti archeologici. Durante la seconda giornata, alle ore 18,00, sarà offerto agli intervenuti un concerto di chitarra classica di Alessandro Petrosino.

L'evento partecipa al " Progetto Leda" del Network per la Cultura N-UP

Patrocinato da: Ente Parco Regionale Campi Flegrei

Patrocini tecnici: Stufe di Nerone - Lucrino, Ass. Leaf – Pozzuoli, Caffè Letterario – Bacoli, Ass. ADA – Napoli, Complesso BATIS – Baia, Alam Italy – Pozzuoli, Coordinamento architetti – Napoli, Bottega del Parco Campi Flegrei – Bacoli, La Sibilla Vini – Bacoli

"Ovo Sapiens" Davide Silipo - Galleria Blanchaert Milano a cura di Cristina Muccioli

Con la presente si segnala la mostra con
preghiera di pubblicazione:


Jean Blanchaert presenta:


"Ovo Sapiens"
personale di Davide Silipo

a cura di Cristina Muccioli
8 -18 Dicembre 2009
Opening Martedì 8
Dicembre ore 19.00 presso
Antiquum Oratorium Passionis della Basilica
di S.Ambrogio.
Galleria BlanchaertPiazza S.Ambrogio , 4.
20123 Milano

Ovo sapiens
Una sola forma di vita può avere covato le sculture ovali
di Davide Silipo:
quella di una mente che ha ancora voglia di
meraviglia, di genesi –
quando tutto sembra fiaccamente già detto- al
di fuori di ogni schema
mentale e formalistico, culturalizzato e
asfittico.

La dimensione simpatetica con il livello biologico dimostra
quanto la scienza, con
le sue ipotesi e le sue esplorazioni micro e
macro-cosmiche, possa
essere autenticamente vicina all'arte, possa
essere percepita come un atto
creativo.
Ovo sapiens nasce da un
artista sempre aurorale, all'inizio incessante di un nuovo percorso che
ogni volta riconferma il
suo stile, fatto di semplicità di materiali e
mezzi, e di progressiva sofisticatissima abilità nel dar loro forme
fantastiche che corrono il
rischio di apparirci vere.

Cristina
Muccioli

Mostra mercato Art & Art

6 dicembre 2009

appuntamento pre-natalizio con

Art & Art

mostra mercato artistico artigianale

Artigiani selezionati proporranno le loro creazioni artistico artigianali; creative di bijoux esporranno le loro realizzazioni che per la maestria e l’unicità si possono considerare ‘arte da indossare’ .

Pezzi unici, tutti rigorosamente artigianali a prezzi alla portata di tutti.

Sarà presente Marina Valli - designer di gioielli - che durante l'evento presenterà i Corsi specifici sul Gioiello: dal Design del Gioiello alla Modellazione in cera alla progettazione al computer. In mostra disegni ed oggetti realizzati nel suo lungo percorso artistico in cui ha collaborato tra l’altro con la Bulgari Spa, l’Accademia di Costume e Moda e vista come coordinatrice di mostre a livello nazionale. E’ titolare dello Studio Valli di Roma, si occupa di Progettazione di Gioielli ed Oggettistica.

Presente, inoltre, Laura Minuti, artigiana di Genova che realizza sculture in cartapesta; personaggi ‘pezzi unici’ tra cui ‘Le Popolane’ figure di donne decisamente in controtendenza rispetto all’immagine stereotipata femminile.

Sul sito www.incontrieventi.it, nelle relative sezioni, sono visibili i lavori dei singoli artisti.

Sala Cesarini dell’Hotel Palatino ingressi da Via Cavour 213/M e da Via Leonina 44-46 (adiacente uscita metro B Cavour – direzione Via dei Fori Imperiali) – Ingresso gratuito – orario: 10,00-19,30.

Sul sito sono visibili le gallerie fotografiche dei nostri artisti artigiani.

Info: Associazione Incontri e Eventi – www.incontrieventi.it – tel. 348.1498245 – mail: info@incontrieventi.it

giovedì 26 novembre 2009

GE "Immagini sante" da Mosca a Martigny

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine. FONDATION PIERRE GIANADDA MARTIGNY


IMMAGINI SANTE

Il Maestro Denis, Rublev e gli altri

Galleria Nazionale Tretiakov Mosca

3 dicembre 2009 - 13 giugno 2010

tutti i giorni 10-18

Per la terza volta la Fondation Pierre Gianadda ha il grande privilegio di esporre delle icone russe della Galleria nazionale Tretiakov di Mosca, il principale museo dell'arte nazionale russa. Essa porta il nome di Pavel Tretiakov (1832-1898), mercante russo e imprenditore che ne fu il fondatore. Proprietario di una azienda tessile a Kostroma, di edifici d'abitazione a Mosca e di magazzini che vendevano drappi e tessuti di lino, Tretiakov aveva per l'arte una vera passione. All'inizio della sua attività di collezionista, aveva 28 anni, scrive nel suo testamento « Impegno il mio capitale di 150.000 rubli nella costruzione a Mosca di un museo d'arte o di una galleria dedicata alla pittura… ». Per oltre quarant'anni acquista ciò che c'è di meglio nell'arte russa e in particolare le 62 icone, che costituiscono l'inizio della collezione unica di antica arte russa custodita alla Galleria Tretiakov. All'inizio tutte le opere sono esposte nella sua casa, ma a partire dalla fine degli anni sessanta, la sua pur ampia abitazione non è più in grado di contenere le opere acquistate. Così nel 1874 viene costruito un edificio destinato alla collezione che alcuni anni dopo deve già essere ampliato. Nel 1890 la Galleria conta più di 40 sale e nel 1892 Pavel Tretiakov offre tutto alla città di Mosca. La società russa accoglie la notizia di questo generoso dono con entusiasmo e lo testimonia con una riconoscenza profonda a questo mecenate d'eccezione.

Il Maestro Denis et Andrej Rublev

Nel 1998, con « Le icone russe » esposte alla Fondazione si potevano scoprire i temi cristiani tradizionali e della scene veterotestamentarie. Nel 2000 con « I santi russi » l'attenzione veniva focalizzata su personaggi di rilievo, beati e santi, che permetteva al pubblico un approccio alla storia russa, grazie all'iconografia con i suoi racconti, i suoi eroi e i suoi martiri.

Con questa nuova rassegna, che si compone di 64 opere, saranno presentati i temi tradizionali dell'Antico e del Nuovo Testamento, così come i dottori della Chiesa, gli apostoli, ecc. Spazio particolare è riservato ai pittori che hanno segnato questa arte religiosa e in particolare a Maestro Denis e Andrej Rublev. Quest'ultimo, canonizzato nel 1988, è un monaco nato verso il 1360 e morto verso il 1430. Fu assistente di Teofano il Greco e la sua opera perpetua la tradizione bizantina. Egli si libera da canoni greci per lasciare spazio alle influenze locali. Elimina i particoalari narrativi per costruire composizioni dagli equilibri sorprendenti. Il suo ascendente è tale che il « Concilio dei cento » alla fine del XV secolo impone le sue opere come esempi fondamentali della chiesa ortodossa russa. La sua celebre Trinità, eretta a simbolo ed entrata alla galleria Tretiakov nel 1929, è ormai un oggetto di culto da parte dei visitatori. Anche Maestro Denis vive nel XV secolo e il suo atelier partecipa alla decorazione di numerose chiese. Il suo scopo è « rappresentare la bellezza che non è di questo mondo » e contribuire alla elevazione morale e spirituale del credente.

Storia dell'icona russa

La Russia diventa crisiana alla fine del X secolo, quando lo Stato di Kiev impone la sua autorità ai territori russi. Nel 980, Vladimir ottiene il titolo di gran principe di Kiev. In quei tempi egli si rivolgeva ancora agli idoli, poi decidendo di optare per una religione monoteista, esita per un certo tempo tra l'islam e il cristianesimo. Finsce per scegliere l'ortodossia, sedotto dalla bellezza della sua liturgia e la magnificenza delle sue chiese. Per stabilire un'allenza con la potente Bisanzio, sposa Anna, sorella dell'imperatore Basilio II, riceve il battesimo nel 988 e impone il crisianesimo a Kiev. Nel corso dei secoli seguenti, la Russia non assimila solo la concezione crisiana, ma anche le tradizioni relative alla pittura delle icone. I russi conserveranno i legami culturali ereditati da Bisanzio, ma non si accontenteranno di essere copisti senz'anima o semplici imitatori. Al contrario, rispettando i canoni dell'iconografia, sapranno creare una propria figurazione.


L'icona russa si sviluppa dal XII secolo verso un'espressione artistica unica nel suo genere, arricchita dal punto di vista dell'immagine e del contenuto. Pskov e Novgorod sono luoghi importanti della creazione delle icone dagli inizi del XII secolo, poi, a partire dal XIV secolo, è Mosca a prevalere anche in questo e Maestro Denis e quindi Rublev contribuiscono ad una nuova storia della scuola di Mosca. Più tardi, dopo l'annessione di Pskov nel 1510 e l'incendio di Novgorod nel 1547, gli artisti si rifugiano nella capitale moscovita e così la scuola di Mosca assimila definitivamente l'eredità degli atelier regionali.

Creazione di una icona

Per i maestri antichi, la pittura, o come si dice in russo la scrittura dell'icona è una creazione. Una creatività che è sottomessa a manuali e codici, cui i pittori di icone sono strettamente tenuti. Nelle icone, ogni atteggiamento del corpo, ogni gesto della mano, ogni abito, ogni colore, ogni drappeggio, ogni edificio hanno un significato preciso. Le immagini non si limitano a rappresentare un personaggio o un avvenimento sacro, ma danno una interpretazione simbolica conforme ai pensieri dei Padri della Chiesa. Vi si trovano i temi legati alle grandi feste dell'anno liturgico ortodosso o agli espisodi della vita dei santi o alle scene dell'Antico Testamento.

Qualche dettaglio tecnico

Prima di iniziare la sua opera, il pittore di icone doveva tenere una vita pia e osservare un periodo di digiuno. L'icona è dipinta su una tavola di legno, di cui si dice che ricordi la croce del Cristo. La superficie è ricoperta da una tela di lino, poi da una preparazione a base di gesso mescolato a colla di storione, il levkas, stesa a più strati con l'aiuto di un dente d'orso. Per la pittura si mescolano i pigmenti e si stemperano nell'acqua addizionata d'uovo. Per conservare la luminosità del colore, si ricopre il tutto con uno strato di vernice. Il fondo dell'icona è realizzato con l'oro che ricorda la luce eterna.

Alcune opere esposte

La più antica icona esposta nella mostra data al XIV secolo e rappresenta Il Santo Volto (acheropita: non fatto da mano d'uomo): secondo la tradizione il Cristo lascia miracolosamente il suo vero volto impresso sul sudario con cui la Veronica gli asciuga il volto durante la salita verso il Calvario.

Alcune scene dell'Antico Testamento - L'albero di jesse ; La Santa Trintà o La creazione del mondo - introducono alla vita di Gesù evocata in numerose immagini sante con Il Battesimo, La Trasfigurazione, L'entrata in Gerusalemme, ecc. Alcuni episodi poi si riferiscono alla vita di Maria: La presentazione al Tempio, La Santa Madre di Dio mentre allatta, ecc.

I visitatori potranno godere di una vasta panoramica che copre un periodo che va dal XIV al XVII secolo e familiarizzare con questa teologia proposta dalle icone russe che riflettono la bellezza di Dio e dei suoi Santi. Sono immagini sante che si situano al cuore della spiritualità ortodossa, opera inseparabile della fede vivente della Chiesa e della Parola di Dio.

« I nostri pittori di icone - scriveva nel 1916 lo scultore Trobetzkoy - vedevano questa bellezza che salverà il mondo e l'hanno resa immortale nei loro colori ».

Il catalogo della mostra, che è curata da Nadejda Bekeneva, riproduce a colori tutte le opere esposte e comprende testi di Nathalia Cheredega ed Elena Maslova, conservatrici alla Galleria Tretiakov.



FONDATION PIERRE GIANADDA

Rue du Forum 59 - 1920 Martigny (Svizzera)

Tel.: (+41) 27 722 39 78

Informazioni in Italia: 031.269393

www.gianadda.ch

Catalogo: Fr. 45.-- (circa € 30,00)


Il biglietto di ingresso

€ 12,50; terza età: € 11,00; famiglie: € 26,00;

bambini oltre 10 anni e studenti: € 7,00.

consente di visitare anche:

► la Collezione Franck ► il Parco delle sculture ► il Museo gallo-romano ► il Museo dell'automobile

Per chi giunge a Martigny in auto dall'Italia attraverso il tunnel del Gran San Bernardo il pedaggio di ritorno in Italia, dietro presentazione della ricevuta di andata e di un biglietto di ingresso alla Fondation Gianadda, è gratuito. Offerta speciale Ferrovie Svizzere « RailAway » : 20% di sconto sul viaggio in treno, il trasferimento e l'ingresso alla Fondation Pierre Gianadda (prenotazioni biglietti in Italia: telefono 02.67479578).

IMMAGINI DISPONIBILI IN ALTA RISOLUZIONE SUL SITO www.uessearte.it

Ufficio stampa: uessearte via Natta 22 Como

tel. 031.269393 - fax 031.267265 e-mail: info@uessearte.it www.uessearte.it

CASA DI BAMBOLA (DOLL'S HOUSE). Al Castello di Vigevano una mostra contro la violenza sulla donna


Francesca Crocetti, Valentina Gusella, Mirta Kokalj, Marta Manfredini,

Claudio Monnini, Massimiliano Robino

Marco Lamanna (Riprese Video)

Special Guest: Robert Gligorov

Ideata e curata da Mariangela Maritato

Castello Sforzesco, Strada sotterranea /via XX settembre/ Vigevano (Pavia)

Casa di bambola (Doll's House) è la collettiva organizzata a Vigevano in occasione della Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne (International Day for the Elimination of Violence against Women) da Pro(G)Art (Comitato per le arti e la cultura a Vigevano) con opere a tema di 7 artisti contemporanei. La violenza, sul corpo e sulla psiche femminile, è stata tradotta nel linguaggio delle immagini e della materia, sintatizzata cioè "nel concetto che prende forma" da Francesca Crocetti, Valentina Gusella, Mirta Kokalj, Marta Manfredini, Claudio Monnini, Massimiliano Robino e Robert Gligorov (Special Guest) che ha preparato appositamente per l'occasione un'installazione: una bambola, di dimensioni reali, con attributi maschili. Il titolo dell'opera è "Dura Madre".

Il titolo dell'esposizione riprende quello dell'omonimo testo teatrale scritto da Henrik Ibsen (Et Dukkehnjem) nel 1879, una pungente critica sui tradizionali ruoli dell'uomo e della donna nell'ambito del matrimonio durante l'epoca vittoriana.

"Ci sono due tipi di leggi morali - scrisse Ibsen nei suoi primi appunti per la commedia - due tipi di coscienze, una in un uomo e un'altra completamente differente in una donna. L'una non può comprendere l'altra; ma nelle questioni pratiche della vita, la donna è giudicata dalle leggi degli uomini, come se non fosse una donna, ma un uomo". Casa di bambola è la storia del coraggio di una donna e della sua ribellione. Una ribellione mite, lucida e acuta, una lenta presa di coscienza della propria condizione e la scelta di cambiare le cose, di imprimere alla vita un movimento diverso. Nora, la protagonista dell'opera, è una donna che ha dovuto scendere a patti con l'esistenza, un compromesso dopo l'altro, all'interno del suo matrimonio con Torvaid, ma che sarà anche in grado di decidere di rompere la complicità perversa che la lega alla sua casa, al privato, al domestico. Perché è questo il teatro del dramma ibseniano: l'interno borghese, il luogo dove tutto all'apparenza è equilibrato, ma che nasconde al proprio interno pulsioni inimmaginabili. Il legame tra questo testo teatrale e la città di Vigevano è rappresentato dalla figura di Eleonora Duse, attrice nata a Vigevano il 3 ottobre 1858. Negli anni '90 fu proprio Duse a portare sulle scene italiane i drammi di Ibsen, tra i quali Casa di Bambola, interpretando la parte di Nora. La sede dell'esposizione è la Strada sotterranea del Castello Sforzesco di Vigevano in via XX settembre, a pochi metri dalla casa in cui nacque la grande attrice italiana. Le riprese video della vernice sono state realizzate da Marco Lamanna.

La giornata internazionale contro la violenza sulla donna, 25 novembre, è stata istituita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1999, con la risoluzione 54/134, al fine di sensibilizzare governi, organizzazioni governative e non governative, società civile e mezzi di informazione su tale fenomeno. La data ricorda il massacro delle sorelle Mirabal durante il regime domenicano di Trujillo che accadde proprio il 25 novembre del 1960. Dopo la conferenza femminista dell'America Latina e dei Caraibi del 1981 e l'assunzione in sede ONU, la data del 25 novembre viene vissuta in tutto il mondo come occasione di lotta contro la violenza sulle donne, atto di violazione dei diritti umani, civili, sociali, fonte di separazione e segregazione. In Italia , secondo i dati dell'Istat, sono quasi 7 milioni le donne tra i 16 e i 70 anni che hanno subito almeno una violenza fisica o sessuale nel corso della vita. La violenza è spesso anche psicologica tanto che la donna è sempre più vittima del reato di stalking. Il disegno di legge che introduce il delitto di molestie insistenti rappresenta una novità molto importante per l'Italia, che vede per la prima volta il configurarsi del reato di stalking nel proprio ordinamento, ponendosi così al pari degli altri Stati Europei nei quali è già perseguibile. Si definisce quindi una nuova figura di reato che punisce coloro i quali commettono atti persecutori, i cosiddetti molestatori, con una pena fino a quattro anni e con l'ergastolo qualora lo stalker si trasformi in omicida.

La mostra Casa di Bambola, patrocinata dal Comune di Vigevano, è stata realizzata grazie al contributo del Credito Artigiano

La curatrice Mariangela Maritato è giornalista professionista e critica d'arte, vive a Vigevano. Scrive dal 2003 per il Sole 24 ore ed ha collaborato con l'Agence France Presse, Quaderni Radicali, la Gazzetta del Sud, Arslife.com ed altre testate specializzate in arte contemporanea. Laureata in Scienze della Comunicazione con Tesi in Storia delle Relazioni internazionali presso la Lumsa di Roma, è laureanda in Filosofia presso l'Università Statale di Milano. Ha curato diverse mostre d'arte contemporanea presso enti pubblici, musei e gallerie private.

Gli artisti

Robert Gligorov

Nato a Kriva Palanka (Macedonia) nel 1960 .


SELECTED SOLO EXHIBITIONS


2009 Dog eats dog , Galerie Pascal Vanhoecke, Paris (FRA)

Delara , Palazzo Pesaro Papafava , Venice (IT)

Mammut- songs from the blue garden , Galleria Pack , Milano (IT)


2008 In qualche parte del mondo- Biennale internazionale di fotografia di Brescia ,

Palazzo Clerici , Brescia (IT)

Chronicle private stories , Betta Frigieri Arte Contemporanea , Modena (IT)


2007 Outside 07 – Termination Shock , City of Belgrade, Belgrade (YU)

Robert Gligorov , Galerie Pascal Vanhoeke , Paris (FRA)

Storie di clandestini nell'era del nuovo impero, galleria il ponte , Roma (IT)

WasteLand , BnD Tomaso Renoldi Bracco Contemporary art vision ,Milano (IT)


2006 Pow-Wow, Changing Role, Napoli (IT)

Full Contact , Palazzo Pretorio, Certaldo-Firenze (IT)

Monumental Valley ,Galerie Parisud ,Paris (FR)

Monument, Museo Ebraico Bologna –MEB,Bologna (IT)


2005 Cry – Galleria Michela Rizzo , Venezia (IT)

Volume cinque-Divina,Galleria Pack,Milano (IT)

Arco 2005(Special project solo show), Madrid, Galleria Pack, Madrid (SP)


2004 Underskin, Galeria Carmen de la Guerra, Madrid (SP)

Standing, UNA Hotel Tocq, FlashArtFair,Pack-Lipanje (IT)

Disaster' Theory, La Corte Arte Contemporanea, Firenze (IT)


2003 Fetish for collectors , Il Ponte Art Project , Roma (IT)

Il Volo di Gagarin , Galleria Spazia, Bologna (IT)


2002 Ceres , Aeroplastics contemporary , Brussels (BE)

Borderline, Spazio Symphonia Arte Contemporanea

Anemia-Atom Heart Mother, Salone Villa Romana , Firenze (IT)

2001 Borderline , Galleria Pack, Milano (IT)

Kiss the Sky , LipanjePuntin gallery, Trieste (IT)

Koi-to, La Corte Arte Contemporanea, Firenze (IT)

2000 State of Grace , Daniele Ugolini gallery , NY (US)

Prime Crime , La Giarina Gallery, Verona (IT)

1999 Interrato dell'acqua morta , La Giarina, Verona (IT)

Anima Animale , La Corte Arte Contemporanea, Firenze (IT)

1998 Museum of the City, Skopie (MC)

Fatal Insomnia, Damasquine art gallery, Brussels (BE)

Clairefontaine gallery, Luxemburg (BE)

Art 129,Art Basel, Photology,Basel (SZ)

1997 Mestna Gallerija, Lubiana (SV)

Overground Arts,Museum of Modern Art, Rijeka (HR)

Mr. Hulk, Orange Face and other Stories,LipanjePuntin, Trieste (IT)


1996 XXX Ray, Art Cologne, LipanjePuntin, (GE)

SELECTED GROUP EXHIBITIONS


2009 Beauty Farm , Palazzo Durini, Milano (ITA)

Continents, TRA Treviso Arte Contemporanea –Spazio Paraggi, Treviso (ITA)

Degli uomini selvaggi ed alter forasticherie, lab 610 XL , Servo di Sovramonte(BL) ITA

Second Skin , Spazio Paraggi di Treviso , Treviso (ITA)

I Sing The Body Electric , Contemporary Concept & Teatro Manzoni, Bologna (IT)

Confrontation , Galerie Pascal Vanhoecke , Paris (FRA)


2008 Collection tres privee, Galerie Sandrine Mons , Nice (FRA)

Immoral facts & Fables, Galerie Caprice Horn, Berlin (GE)

XIII Biennale Internazionale di scultura di Carrara , Nient'altro che scultura, Carrara (IT)

Biennale di Alessandria , Shapes of time , Alessandria (IT)

Junkbuilding , Triennale Bovisa , Milano (IT)

Art Chicago , galleria Caprice Horn , Berlin (GE)

Corpo sociale , Galleria Pack , Milano (IT)

Cose mai viste , Terme di Diocleziano, Roma (IT)

Cmyk – I Linguaggi del Mediterraneo , En Plein Air , Pinerolo (IT)


2007 Have a good nose, Kunstverein Bad Salzdetfurth, Bodenburg Castle Garden , Bodenburg (GE)

Ces betes qui crevent l'ecran, Musee de Confluences , Paris (FRA)

Reality Bites, Caprice Horn gallery, Berlin (GE)

15x15 15 Gallerie,15 Artisti, Forte di Belvedere, Firenze (IT)

Like there is no tomorrow, Caprice Horn gallery , Berlin (GE)

Optical Titillations, Caprice Horn gallery , Berlin (GE)

From the vault, galleria pack , Milano (IT)

L'arte e il ribelle imminente , Auditorium Roma, Roma (IT)

Trieste Film Festival , Trieste (IT)

Beauty , What for? , El Zanjon, Buenos Aires (ARG)

Tripla personale Gligorov- Ferman-Stevens , Il Ponte Contemporanea , Rome (IT)

2006 Betes de style , MUDAC Musee de design et d'arts appliques contemporains, Lausanne (CH)

Sound Zero, Kunst Merano Arte, Merano ,Bolzano (IT)

Stanze Segrete , Centro per l'arte contemporanea il Conventino, Pesaro (IT)

Lend me your ear, Kunstverein,Saldsforth , www.kunstverein-bad-salzdefurth.de Bodenburg (GE)

Colpo d' occhio, Teatro Salvini, Pieve di Teco ,Imperia (IT)

Desastres, Galeria Carmen de la Guerra –Phe06, Madrid(ES)

Wonderful,Villa Rivoltella,Trieste (IT)

la Bellezza, Museo della Permanente , Milano (IT)

L'Infinito dentro lo sguardo.Una collezione permanente,Palazzo Forti,Verona (IT)

Sound&Vision, Palazzo della Penna , Perugia (IT)

Transitabilita' , Palazzo Bomben –Fondazione Benetton, Treviso (IT)

ARCO ,Galleria Pack, Madrid(ES)

Arte Fiera Bologna, Galleria Pack ,Milano (IT)

My Collection, Museo KemDamy,Brescia (IT)

2005 Padiglione Italia out of Biennale,Trevi Museum,Trevi ,PG (IT)

Video Group Show , Galerie Parisud,Paris (FR)

Superplastica.Sculture del disequilibrio, Castello di Casalgrande ,RE (IT)

Boost in the Shell, Cultural Centre of Bruges, Bruges (BE)

Regard sur la photographie Internationale, Galerie Parisud, Paris (FR)

Corsi e Ricorsi –Solidarieta' e mutualismo, En Plein Air, Pinerolo-Torino- (IT)

Fuori Tema XIV Quadriennale di Roma, G.N.AM ,Roma (IT)

Art Paris, Carrousel du Lovre, Parisud Galerie, Paris (FR)

Skin, Daniele Ugolini Contemporary , Firenze (IT)

Arco 2005 , Madrid , Comunidad de Madrid (Consejeria de Cultura y Deportes), Madrid (SP)

Lijf, De Brouckere Culturcenter of Torhout, Torhout (BE)

Made by Hand straight to video- a series of experimental videos,

Blue Star Contermporary, San Antonio ,Texas (USA)

A Touch of Glamour, Galerie Clairefontaine,Luxemburg (LX)


2004 Nature Machine, Queensland Art Gallery, Brisbane, Australia (AU)

La mossa delle idee-Videodays2, Cinema Alfieri Atelier, Firenze (IT)

Loop'04-VideoArt Fair, Galleria Pack Barcelona(SP)

Baciamo le mani/Willkommen, Festival Artisti per Alcamo- Castello dei Conti di Modica,

Siracusa- Kust Tacheles, Berlin – (IT&GE )

La Morte ti fa Bella, Galleria Salvatore, Modena (IT)

Troubled Times,Civico museo di guerra per la pace D.De Henriquez,Trieste (IT)

Travelling exhibition organized by RASA organization,Cultur Centrum,Genk (BE&NE)

Mind the Gap, PAV Museo Arti Visive,Berchidda,Sassari (IT)

A Nudo, Palazzo Bice Piacentini,AP (IT)

Infinity Enclosed, Kulturni Center, Beograd (YU)

Biennale Internazionale di fotografia2004, Palazzo Bonoris , Brescia (IT)

L'Intime, le collectionneur derrièr la porte, La Maison Rouge,Paris (FR)

Corpo Sociale, Galleria Pack, Milano (IT)

Dai Tetti in Giu'- La Vita, En Plein Air, Pinerolo, Torino (IT)

Orizzonti Aperti –da Felice Casorati a Vanessa Beecroft, Palazzo Forti, Verona (IT)

Biennial de Photographie et Arts visuels de Liege (BE)

2003 Transfigure, Australian Centre for the moving Image (ACMI),Melbourne (AU)

Flesh for fantasy, Ex Macelli Prato -Palazzo delle Papesse,Siena (IT)

Celebrate-The 10 year retrospective,Il Ponte projects, Rome (IT)

De Cuerpos y Almas, Pornografias 03, Galeria CarmenDeLaGuerra, Madrid (SP)

En Plein Video, En Plein Air, Pinerolo, Torino (IT)

In the Shadow of Summer Bliss, Cirrus Gallery, Los Angeles (US)

Enter, Invitation to the Future, Barbara Behan, London (GB)

Le Opere e Giorni 2 , Permanent exibition, Certosa di Padula, Salerno (IT)

Enter -Invito al Futuro , International Art Award, Serra San Quirico,Ancona (IT)

Stazione Metropolitana Mater Dei,Napoli ,Permanent exibitionin Napoli Subway(IT)

In faccia al mondo. Il ritratto contemporaneo nel medium fotografico,

Museo d'arte contemporanea di Villa Croce, Genova (IT)

On the Edge,on the Brink, Poeziezomer WATOU , Watou,Flanders (BE)

Luxurious, Galerie Clairefontaine,Luxemburg (BE)

Art Chicago, Chicago,Pack Galleria d'arte,Chicago (US)

Mani D'Oro-Arte e Ricami nll'Arte Contemporanea, X-File- Mart Zone,

Rovereto, Trento (IT)

Corpo Sociale, Galleria Pack ,Milano (IT)

MiArt,Milano, Solo Show, Galleria Pack.Milano (IT)

MiArt, Milano,Solo Show , Galleria Spazia (IT)

Corpi Liberi, Antico Palazzo della Pretura , Castell'Arquato, Piacenza (IT)

Wulbari, En Plein Air Arte Contemporanea, Pinerolo, Torino (IT)

Melting Pop, Palazzo delle Papesse , Siena, Italy- Castello di Masnago,Varese (IT)

STaRT , Centro Arte Contemporanea , Cavalese ,Trento (IT)


2002 Fuori Uso, Museo Michetti,Pescara (IT)

RipArte,HotelRipa,Roma , Galleria Pack ,Milano (IT)

Artissima, Torino, Galleria Pack Milano (IT)

Art Cologne , Cologne, Clairefontaine gallery, Luxemburg (GE)

Venus Birth (Metafore Barocche ) , Palazzo Forti Verona (IT)

ARTIUM Centro Museo Vasco de Arte Contemporaneo , Barcelona (SP)

Desire, Galleria d'Arte Modena , Bologna (IT)

Shock and Show , LipanjePuntin, Trieste (IT)

Una Babele Contemporanea, Palazzo Corsini, Parma (IT)

Noise , Pack galleria d'arte , Milano (IT)

Cuore, La Posteria , Milano (IT)

Uovo, Galleria in Arco, Torino (IT)

Con tutto l'odio del mondo, Arengario-Palazzo Reale, Milano (IT)

30yr Anniversary Zoom, Hugo Boss, NY (US)

Clinique , Rosenfeld gallery, Tel Aviv (IS)

Generazionale, LAMeC, Basilica Palladiana,Vicenza (IT)

Wild Thing,Galerie ClaireFontaine Espace, Luxemburg (LX)


2001 La Clonage d'Adam, ISELP, Brussels (BE)

La Numerique :nouveau medium de l'art, Galerie Prêt d'?uvres d'art, Brussels (BE)

El Cuerpo de l'Arte, 1st Biennial for contemporary art , Valencia (SP)

Art Cologne, Koln, Galleria LipanjePuntin, Trieste (IT)

Area di Transito, Area Industriale Baldassiuni & Tognozzi, Firenze (IT)

ARCO, Madrid, Galleria LipanjePuntin, Madrid (SP)

Face Off, Aeroplastic contemporary, Brussels ( BE)

Totemica- feticci e ritual idel contemporaneo, Casa del Mantegna, Mantova (IT)

Corporate Identity / En plein air , Pinerolo, Torino (IT)

Ipernatura, Stamperia dell'Arancio, Pescara (IT)

Flesh & Blood, De Witte Zaal, Gent (BE)

Les Corps Mutant, Galerie Enrico Navarra, Paris (FR)

Cantico, Museo della Permanente , Milano (IT)

Rejouissez-Vous Centre Regional d'art Contemporain LE PARVIS, Tarbes (FR)


2000 Innocence:images of kids, Aeroplastic contemporary, Brussels (BE)

Still in motion, Palazzo Frisacco, Tolmezzo,Udine (IT)

Silver Shining, The Box, Torino (IT)

Campi di Oscillazione, Convento dei Cappuccini, Caraglio, Cuneo (IT)

Fuori Uso , Museo Michetti, Pescara (IT)

ANP City Projects, Torch gallery, Amsterdam (NE)

In de Ban van de Ring, Fashion Museum & Provincial Moderm art Museum, Hasselt (BE)

Supermodel, Identity and Transformation, Galleria LipanjePuntin, Trieste (IT)

Etica ed Ambiente, Museo della Permanente , Banca Europa , Milano (IT)

Art Brussel, Brussel, Gallerie Damasquine, Bruxelles (BE)

ARCO, Madrid, galleria LipanjePuntin, Trieste (IT)

Disidentico, Museo Maschio Angioino, Napoli (IT)

Stigma della riproducibilità/archeologia e futuro , Installart, Caserta (IT)


1999 Biennial of Contemporary Art Melbourne,Melbourne (AU)

Bereshit 1, La Piccola Porta, Galleria En plain air, Torino (IT)

Radiographie, san vivande et peau, Galerie Clairefontaine, Luxembourg (LU)

In the Garden of Eros, Palacio de Ramblas, Barcelona (SP)



1998 Paris Photo, Carrousel du Louvre,Paris (FR)

Figurazione/Defigurazione, Galleria Civica, Stadtgalerie, Bolzano(IT)

Contaminazioni, Museo Laboratorio, La Sapienza, Roma (IT)

Blue-spazio libero per l'arte, Cineplex Porto Antico, Genova (IT)

Se son rose fioriranno, Spoleto Festival, Spoleto (IT)

Art 29, Art Basel, Gallery Photology, (SW)

Artenergie, Palazzo Corsini, Firenze (IT)

Gramercy Hotel Art Fair ,Solo Show, Lipanje,NY (US)


1997 Cyberealismo, Galleria Photology, Milano-London (IT)

Paris Photo, LipanjePuntin, Paris (FR)

Fiction non Fiction, Tossi Arte Contemporanea, Prato (IT)

Verso il Futuro, Banchi Nuovi art gallery, Roma (IT)

Aperto, Trevi Flash Art Museum (IT)

Ass. Cult. Futuro, Roma (IT)

Brussel Contemporary Art Fair, Brussel, Damasquine Art Gallery (BE)

Gramercy Hotel Art Fair, Damasquine, NYC (US)


1996 Art Cologne, Koln, Galleria LipanjePuntin,Koln (GE)

8 Artisti in mostra, Virgin, Milano (IT)

MiArt, Milano, Galleria LipanjePuntin, Trieste (IT)

Arte Fiera Bologna , Bologna , Galleria LipanjePuntin, Trieste (IT)


Francesca Crocetti


vive e lavora tra Milano e Madrid

Nata a Varese 08-06-1980. Diploma di maturità artistica nel 2001 presso il Liceo Artistico A. Frattini con la valutazione di 88/100. Laureata presso l'Accademia di Belle Arti di Urbino nella sezione di Scultura con tesi in storia dell'arte contemporanea, e valutazione di 110 con menzione di lode.

Cuneo 2000, Fondazione Peano, concorso di scultura internazionale, selezionata tra i migliori 10

Varese 2002, Concorso premio Omaggio a Tardonato, premio della critica

Urbino 2003, Palazzo Ducale, Sistemi operativi04, disponibile catalogo

Apricena, Foggia, 2004, simposio di scultura su pietra di Apricena

Torino 2004, progetto e realizzazione opera pubblica, a cura di Renato Galbusera, disponibile catalogo

Urbino 2004, Rampa di G. Martini, Sistemi operativi05, disponibile catalogo

Fermignano, PU, 2005, galleria comunale collettiva Solodonna a cura dello SPAC e Accademia

Cesenatico, FC, 2005, galleria comunale, Tentativi di salvataggio a cura di Lia Briganti e Fabio Torre

Arcevia, AN, 2005, Palazzo dei Priori, premio E. Mannucci, disponibile catalogo

Codogno, Lodi, 2005, ex ospedale Soave, collettiva Schola Naturae, a cura di Renato Galbusera

Montefiore Conca, Rimini, 2005, Rocca Malatestiana, collettiva Promesse, disponibile catalogo, testi di V.Sgarbi, Bruno Ceci e Gaia Bindi, MIUR

Riccione, 2005, Castello degli Agolanti, collettiva Il Gioco, www.villafranceschi.it

Urbino,2005, Palazzo Ducale, Sistemi operativi06, disponibile catalogo, testi di V.Sgarbi, E.Ghezzi

Pesaro, 2006, palazzo Gradari, collettiva Doppio specchio,a cura di Regresso arti, testo di M. Cesarini

San Giorgio di Pesaro, 2006, collettiva Confronti II edizone, testo critico di Maurizio Cesarini

Worms, Germania 2006, collettiva Blickachse kunst im park, X edizione a cura di Carmen Kastner, Bernd Ackermann e Carolin Bollinger, disponibile catalogo

Gubbio, 2006, BIENNALE DI SCULTURA 56edizione a cura di G. Bonomi, disponibile catalogo

Selezionata e premiata per il circuito Musae settembre 2006 Casale Monferrato

Roma, 2007, Rialtosantambrogio, personale "L'arte della cura"a cura di Sabrina Vedovotto.

Grattersdorf, Germania 2007, collettiva Skulpturengarten Sonnewald, a cura di Petra Gottfried

Mannheim , Germania 2007, collettiva Abgebrannt!, galleria Zephyr, museo r.e.m.

Milano, 2007 selezionata per il premio Banca Profilo, Profilo d'arte 2007 mostra collettiva, Palazzo della Permanente e sedi della banca, disponibile catalogo

Pesaro, 2007 personale Trans-formazioni e trucchi per il concorso "Il Pesaro giovane arte contemporanea"

Roma, 2007 mostra collettiva finalisti Premio Celeste IV ed. 2007 a cura di Gianluca Marziani, disponibile catalogo

Konya, Turchia 2007 Europa-Anatolian Cultures Meeting Activity mostra collettiva ceramica internazionale Izler seramik sergisi, disponibile catalogo

Firenze, 2008 SACI mostra collettiva selezione delle opere del Premio Celeste

Roma, 2008 MIUR selezionata per il premio delle arti

Sant'Angelo in Vado PU, 2008 mostra collettiva

Arcore MI, 2008 Villa Borromeo d'Adda, mostra collettiva Art Intensive! a cura di Mariangela Maritato

Milano, 2008 Galleria Silvano Lodi & due, mostra collettiva Il Rosso e il Nero a cura di paolo Manazza e Alessandro Visca

Milano, 2008 Galleria 2000 arte contemporanea, mostra collettiva Art Intensive collective!

Milano, 2008 Galleria 2000 arte contemporanea, mostra collettiva Albero senza titolo a cura di Mariangela Maritato

Baronissi SA, 2008 Nuove Argille mostra collettiva a cura di FRAC e Irene Biolchini

Praia a Mare, 2008 Museo comunale La Finestra sul Mondo, Terre vicine e terre lontane, contaminazioni artistiche contemporanee. A cura di M. Maritato e Raffaello Talò

Milano, 2009 Appunti per un viaggio verso il mare, personale a cura di M.Maritato

Mannheim, 2009 Strumpfe gallery, Miles&More, kunstler auf reisen a cura di Carolin Bollinger

Milano, 2009 Galleria Arte Sanlorenzo, New Generations, premio Patrizia Barlettani


Live and works between Milano and Madrid

Born in Varese 1980, 8 June


STUDIES:

2001 diploma of secondary state school of fine arts to Liceo Artistico A. Frattini in Varese, 88/100 marks

2005 degree certificate in state Accademy of Fine Arts of Urbino, side of sculpture, with graduating full marks

actually attending in the same Accademy on sculture's specialization diploma


PRINCIPAL EXIBIITIOS:

2000 Cuneo, Fondazione Peano, international sculpture competition

2002 Varese, Fondazione Tardonato, criticism price

2003 Urbino, best student's exhibition

2004 Foggia, sculpture's simposyum on stone

2004 Torino, pubblic wall painting

2005 Fermignano, best female student's exhibition

2005 Cesenatico, 3 artist in sculpture and ceramics exhibition

2005 Arcevia, special prize and exhibition for best students of Italian's Accademies

2005 Lodi, best Italian's student of Accademies exhibition

2005 Montefiore Conca, group exhibition

2005 Riccione, group exhibition

2005 Urbino, best student's exhibition

2006 Pesaro, group exhibition

2006 Worms Germany, 46 artist from all over the world, group exhibition

2006 Gubbio, 56sculpture biennale, special prize

2006 Casale Monferrato, 42 artist group exhibition, special prize

2007 Roma, solo exhibition

2007 Grattersdorf Germany, 43 artist group exhibition

2007 Mannheim Abgebrannt!, Zephyr gallery, r.e.m. museum group exhibition

2007 Milano, Palazzo della Permanente group exhibition, prize

2007 Pesaro, solo exhibition Trans-formazioni e trucchi

2007 Roma, group exhibition Celeste Prize IV ed. 2007

2007 Konya Turchia, Europa-Anatolian Cultures Meeting Activity Izler seramik sergisi,

2008 Firenze, SACI group exhibition

2008 Roma, MIUR Arti prize

2008 Sant'Angelo in Vado PU, group exhibition

2008 Arcore MI, Villa Borromeo d'Adda, Art Intensive! group exhibition

2008 Milano, Galleria Silvano Lodi & due, Il Rosso e il Nero group exhibition

2008 Milano,Galleria 2000 arte contemporanea, group exhibition Art Intensive collective!

2008 Milano,Galleria 2000 arte contemporanea group exhibition Albero senza titolo 2008 2008 Baronissi SA, Nuove Argille ,FRAC group exhibition

2008 Praia a Mare, Museo comunale La Finestra sul Mondo, group exhibition

2009 Milano, Appunti per un viaggio verso il mare, solo exhibition

2009 Mannheim, Strumpfe gallery, Miles&More, kunstler auf reisen group exhibition

2009 Milano, Arte Sanlorenzo Gallery, Patrizia Barlettani prize


Valentina Gusella


Specializzanda in Arti Visive presso l'Accademia di Belle Arti di Brera, vive a Vigevano dov'è nata nel 1984. Ha studiato ed approfondito le tecniche dell'incisione e della miniatura rinascimentale, dell'affresco e del graffito, del mosaico e della modellazione di vari materiali (dalla cera al marmo). Ha lavorato nell'ambito della grafica e della pubblicità. Dal 2005 al 2006 ha lavorato come decoratrice, con progetti e realizzazioni per lo studio di decorazione "Il senso del decoro" a Vigevano. Nel 2008 ha curato la grafica con interventi in miniatura per il progetto Caterina De Medici per FMR-ART'E' Spa


Mirta Kokalj


E' nata a Portoroz, Slovenia, il 6 marzo 1983. Dopo la laurea in pedagogia all'Università di Lubiana decide di intraprendere un nuovo percorso e di dedicarsi alla fotografia. Nel 2008 si trasferisce a Milano dove vive e lavora. Fotografo di reportage, Illy Caffè, ha collaborato presso del settimana del design di Milano – maggio 2009. E' fotografo di ritratto artistico al Centro Pilates Harmonie du Corps (Mi).

PRINCIPAL EXIIBITION

2009 Milano, Galleria il Torchio

2006 Cuba, Capodistria, Cavarna Loggia

2005 Danimarca, Capodistria, Skica Caffè Galleria



Marta Cocciufa Manfredini


Nata a Torino, dopo la maturità linguistica studia Architettura presso l'Università degli Studi di Torino.

Attualmente iscritta all'Accademia delle Belle Arti di Brera.


PRINCIPAL EXIBIITIOS:

1999 – 2002 THREESIXTY (Torino) Londra

Responsabile PR


2003 – 2005 ALLEN GALLERY Torino

Assistente di galleria


Giugno 2008 BRERA Milano

Concorso SEDIA D'ARTISTA Prima Classificata


Luglio 2008 galleria STUDIO ARTE FUORI CENTRO Roma

Mostra Collettiva ROSSO

a cura di Berndt Noack


Maggio 2009 palazzo CLERICI Milano

Asta Benefica Christie's UNA MANO PER AIL


Novembre 2009 Strada Sotterranea del Castello Vigevano (PV)

Mostra Collettiva CASA DI BAMBOLA

a cura di Mariangela Maritato

in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulla donna




Claudio Monnini


Claudio Monnini, architetto, scenografo e pittore è nato a Milano nel 1965.

E' figlio di artisti; suo padre Alvaro Monnini è tra i firmatari del ''Manifesto dell'Astrattismo Classico'' e fondatore del gruppo concretista fiorentino ''Arte d'Oggi'' (1947-1950). Professionista eclettico, si occupa da più di 20 anni, contemporaneamente, di pubblicità, scenografia, pittura, design e grafica. Ha esposto la prima volta, dodicenne, nel '77 al ''Centro le Mura'', in una mostra presentata da Luciano Consigli, partecipando giovanissimo a diversi numeri dello Humour Graphic. ''Da grande'' ha esordito esponendo per gli amici e presso gli amici fuori dai circuiti ufficiali; a Milano e a Venezia in locali votati all'eccellenza del palato e dell'edonismo (L'Uva Golosa e Antica Hostaria Ae do Porte, in contemporanea con la grande retrospettiva sui Tiepolo). Attualmente sta prendendo parte a diverse mostre di carattere nazionale ed internazionale: Premio Michetti, Francavilla al mare (Ch) Presentata da Vittorio Sgarbi e Maurizio Sciaccaluga; 'Vade retro.Arte e omosessualità. Da von Gloeden a Pierre et Gilles', presentata da Vittorio Sgarbi, Eugenio Viola ed Alessandro Riva; censurata a Milano dal sindaco e riaperta a Firenze, 'Nuovi pittori della realtà', a Milano, al PAC (Padiglione d'arte Contemporanea).

In questi anni ha eseguito diversi ritratti su commissione.


PRINCIPAL EXIIBITION


2007 ''Vade retro. Arte e omosessualità. Da von Gloeden a Pierre et Gilles '' Milano, Palazzo della Ragione. 10 luglio 2007. Censurata al pubblico per disposizione del sindaco Letizia Moratti.


2007 ''58Premio Michetti. Nuovi Realismi''. Francavilla al Mare, Fondazione Michetti (ch). 1 luglio, 2 settembre


2007 'Art in mind. Restricted area - Five bodies in 300x 150cm'' London, Brick Lane Gallery. 25 luglio, 6 agosto.


2007 ''Nuovi pittori della realtà''. Milano, PAC (Padiglione d'Arte Contemporanea). 12 ottobre, 25 novembre 2007.


''Vade retro.Arte e omosessualità. Da von Gloeden a Pierre et Gilles''. Firenze, Palazzina Reale di S.Maria Novella. 26 ottobre 2007- 6 g


"Art terminal opening evening" Milano 21 maggio 2008. Open atélier event


"Sex toys". Milano, Wannabee Gallery. 8 ottobre 29 novembre 2008.

"Male di miele", Milano, Spazio Revel. Dicembre 2008.


"Artisti per Arianna" charity auction promossa da Christie's" Milano Novembre 2008


"Christmas mARTket" Galleria Artepensiero, Milano Dicembre 2008.


"Exploration of the spirit" Artfusion Gallery, Miami. Gennaio-Marzo2009


"Love nest" Milano, Wannabee gallery Marzo 2009


"Undercover" Milano, Wannabee gallery Aprile 2009


"Pensieri & parole "Arte erotica e pornografia", Milano Le segrete di bocca Maggio 2009


''One-foot Show'' e ''Regional Show'' presso lo SDAI (San Diego Art Institute) Museum of the Living Artist San Diego Giugno 2009

"Seven Italian Artists" Cirello Gallery San Diego Luglio2009

The San Diego Jazz Musicians Guild - The First Annual "What Is Jazz To You?" Art exhibition Settembre 2009


"Hortus animae. corpus animae", mostra personale, Milano Wannabee gallery Ottobre 2009


  1. "Another break in the wall", Milano Wannabee gallery Novembre 2009



Architect, set designer and painter, Claudio Monnini belongs to a family of artists. Claudio exhibited for the first time, aged 12, in 1977 at ''Centro le Mura'' in an exhibition curated by Luciano Consigli and participated very young to several issues of Humour Graphic. He's now participating in several international exhibitions.

Over the years , Claudio has worked on several commissioned portraits. His main subject is the human body, sculpted with a strong tri-dimensional effect to explore the essence of the soul.

Verism, body language, intense expressions, colour symbolism, anatomic tension and matter are the peculiarities of his figurative language. The body is the raw and gentle set from where the restless mind sends messages that the face tries to hide.



Main recent exhibitions:


''Vade retro. Arte e omosessualità. Da von Gloeden a Pierre et Gilles '' Milan, Palazzo della Ragione. July10th 2007. Censored by the mayor Letizia Moratti.


''58Premio Michetti. Nuovi Realismi''. Francavilla al Mare, Fondazione Michetti (Ch). July 1st, september 2nd 2007


''Art in mind. Restricted area - Five bodies in 300x 150cm'' London, Brick Lane Gallery. July25th, agosto 6th 2007.


''Nuovi pittori della realtà''. Milan, PAC (Padiglione d'Arte Contemporanea). october 12th, november 25th 2007.


''Vade retro.Arte e omosessualità. Da von Gloeden a Pierre et Gilles''. Florence, Palazzina Reale di S.Maria Novella. ottober 26th 2007


"Art terminal opening evening" Milan 21 maggio 2008. Open atélier event


"Sex toys". Milan, Wannabee Gallery. October 8th November 29th 2008.


"Male di miele", Milan, Spazio Revel. December 2008.


"Artisti per Arianna" Christie's charity auction" Milan November 2008


"Christmas mARTket" Galleria Artepensiero, Milan Dicembre 2008.


"Exploration of the spirit" Artfusion Gallery, Miami. January-March 2009


"Love nest" Milan, Wannabee gallery March 2009


"Undercover" Milan, Wannabee gallery April 2009


"Pensieri & parole "Arte erotica e pornografia" Milan Le segrete di bocca May 2009


''One-foot Show'' e ''Regional Show'' presso lo SDAI (San Diego Art Institute) Museum of the Living Artist San Diego June 2009

"Seven Italian Artists" Cirello Gallery San Diego July2009

  1. The San Diego Jazz Musicians Guild - The First Annual "What Is Jazz To You?" Art exhibition October 2009


"Hortus animae. corpus animae", solo show, Milan Wannabee gallery October 2009


  1. "Another break in the wall", Milan Wannabee gallery November 2009




"Casa di bambola" "Doll's House", Vigevano (PV) Strada sotterranea del castello November 2009


Massimiliano Robino


E' nato a Vigevano il 24 dicembre 1973 dove vive e lavora.


2009 Milano, personale SIGN – AND -DESIGN - a cura di Cristina Muccioli. Spazio Bocca in Libreria, Galleria Vittorio Emanuele II


2009 Vigevano, collettiva United Colors of Art. Contro il razzismo a cura di Mariangela Maritato, Scuderie del Castello Visconteo Sforzesco


2009 Mondolfo (Pesaro Urbino), Corpus Dominae a cura di Cristina Muccioli, Complesso Monumentale di Sant'Agostino


2009 Roma, Night Sight, mostra collettiva, a cura di Marco Fioramanti, Galleria 12-13


2009 Palermo, Passato o Presente. PoP mostra personale a cura di Beatrice Feo e Maria D'Agostino con testo critico di Mariangela Maritato, Palazzo Resuttano


2008 Praia a Mare (Cosenza), La finestra sul mondo. Terre vicine e terre lontane" a cura di Mariangela Maritato e Raffaellò Talò. Museo comunale


2008 Milano, Albero senza titolo, mostra collettiva a cura di Mariangela Maritato, Tina Parotti Galleria d'Arte Contemporanea


2008 Milano, Dall'Informale al Neo Pop, mostra collettiva, Tina Parotti Galleria Tina Parotti


2008 Arcore, Art Intensive , mostra collettiva a cura di Mariangela Maritato e Paolo Manazza, Scuderie Villa Borromeo d'Adda


2008 Barletta, Come bere un bicchiere d'acqua, mostra collettiva a cura di Anna Soricaro




CASA DI BAMBOLA (DOLL'S HOUSE)

Francesca Crocetti, Valentina Gusella, Mirta Kokalj, Marta Manfredini, Claudio Monnini,

Massimiliano Robino, Marco Lamanna (videomaker)

Special Guest: Robert Gligorov
Mostra ideata e curata da Mariangela Maritato

Patrocinio: Comune di Vigevano
Dal 25 Novembre al 24 Dicembre 2009
Catalogo Bocca Editori
Castello di Vigevano – Strada sotterranea

Via xx settembre, Vigevano (Pavia)

Ingresso gratuito
Orari: lu-dom 9:30 - 18:00
Info: 0381/81226
progart@live.it http://progartvigevano.blogspot.com


Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI