Cerca nel blog

giovedì 3 settembre 2015

RETROSPETTIVA DI RYOSUKE COHEN / “FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2001 – 2015”


SPAZIO OPHEN VIRTUAL ART GALLERY 2.0

Via S. Calenda, 105/D - Salerno

 
RYOSUKE COHEN / "FRACTAL  PORTRAIT  PROJECT 2001-2015”

Retrospettiva  dedicata all’artista giapponese  Ryosuke Cohen

a cura di Giovanni  Bonanno

Dal 13 settembre al  28 novembre 2015

Inaugurazione:  Domenica  13 settembre  2015,  ore 18.00

Ophen Virtual Art Gallery 2.0, Via S. Calenda, 105/D – Salerno Tel/ Fax 089 5648159

e-mail:  bongiani@alice.it        


Orario continuato tutti i giorni dalle 00.00 alle 24.00
 

Ryosuke Cohen, Fractal Portrait di Giovanni Bonanno 2015

S’inaugura  Domenica 13 settembre 2015, alle ore 18.00, la grande retrospettiva  a cura di Giovanni  Bonanno  dal titolo: “FRACTAL  PORTRAIT  PROJECT 2001-2015” che lo Spazio  Ophen Virtual Art Gallery 2.0  di Salerno dedica all’artista giapponese Ryosuke Cohen,  a celebrare il 30° anniversario del progetto “Brian Cell” "1985-2015" e come  evento  contemporaneo ed indipendente  progettato in concomitanza con la 56th Biennale Internazionale d’Arte di Venezia 2015. Proprio per questa particolare occasione  la galleria ha voluto dedicare l’attenzione a due artisti giapponesi come Shozo Shimamoto e Ryosuke Cohen, che riassumono magnificamente il concetto del The World's  Futures / “Inside and outside the body”, (dentro e fuori il corpo). Tra il 31 maggio e il 29 agosto 2015 sono state presentate le opere di 97 artisti in due rispettive mostre con una serie di opere scelte di Shozo Shimamoto, (24 opere)  a margine del progetto di Mail Art  “Head”.  Dal 13 settembre fino al 28 novembre saranno presenti in questa importante  mostra retrospettiva  (la prima retrospettiva in assoluto dedicata al lavoro di Ryosuke Cohen), presso lo Spazio Ophen Virtual Art Gallery 2.0 di Salerno, 72  lavori  del progetto “Fractal Portrait”  realizzate da Cohen  tra il 2001 e il 2015. Una seconda mostra  con altre  80 immagini viene presentata contemporaneamente nello spazio virtuale, www.ophenvirtualart.it, con una particolare sezione didattica dal titolo “INSIDE AND OUTSIDE THE BODY”, (dentro e fuori il corpo), comprendente l’analisi “Fractal Portrait”   svolta da Cohen  nel campo della performance tra Face, Body e Work.

Nato nel 1948, Osaka, in Giappone, Ryosuke è il più longevo artista giapponese  attivo nel network internazionale per la diffusione  capillare della Mail Art.  Dopo il progetto “Brian Cell” (Cervello Cellula), iniziato nel 1985 che ha visto Ryosuke Cohen  coinvolto per 30 lunghi anni, assieme a migliaia di membri  sparsi in oltre 80 paesi. Nell'agosto 2001 ha iniziato il progetto chiamato “Fractal  Portrait Project”, allo scopo di realizzare più proficuamente il concetto di “Brain Cell”, facendo una serie di ritratti e Silhouette del corpo agli amici artisti incontrati in questi anni (15 anni) nei diversi incontri (Meetings) in tutto il mondo.  Cohen è oggi l’artista contemporaneo che non rappresenta più colui che produce un’opera d’arte secondo le vecchie idee classiciste della tradizione, ma ricopre il ruolo di mediatore e di intermediario tra la realizzazione di un’idea progettuale (la sua) e coloro che partecipano al progetto. I  lavori “Fractal Portrait Project”  presenti in questa retrospettiva e le immagini concernenti la performance visibili contemporaneamente in www.ophenvirtualart.it a corollario del lavoro svolto da Cohen in  questi 15 anni di lavoro, sono il doveroso  e concreto contributo che noi abbiamo voluto fare per il suo 30° anniversario.      

 



Biografia / RYOSUKE  COHEN
Ryosuke Cohen, nato nel 1948, Osaka, in Giappone,  è un Mail Artista. Il nome della famiglia è Kouen  ma su consiglio di Byron Black, ha adottato  il nome  inglese  'Cohen' come in ebraico.Cohen scoprì la mail art in Canadà. Ryosuke è il figlio di un noto scrittore di haiku in Giappone, Jyunichi Koen. I primi lavori da Cohen è il risultato di un misto di tradizione e immaginario giapponese, numeri  e icone contemporanee  così com’è la sua firma, la lettera "C". Ha condiviso l’esperienza Dada e Fluxus ed è stato in contatto con l’artista Shozo Shimamoto e con i membri del gruppo Gutai condividendo in modo spontaneo e naturale un nuovo modo di fare arte contemporanea. Ryosuke non è il primo artista postale giapponese, ma sicuramente è l’autore giapponese più longevo nel network internazionale Dopo Ray Johnson e  Gugliemo Achille Cavellini, anche Ryosuke Cohen  rimette  ancora una volta in gioco le carte della sperimentazione,in  un sistema culturale antiquato che preferisce l’opera creata appositamente per essere commercializzata. Lo fa  proponendo un particolare suo progetto “Brian Cell” (Cervello Cellula), iniziato nel giugno 1985 con  migliaia di membri  sparsi in oltre 80 paesi.   un lavoro che raccoglie  ogni 10 giorni le immagini di tanti Mail artisti su un'unica pagina allegando un elenco di indirizzi di collaboratori provenienti da alcuni paesi quindici per opera.  che lo ha visto coinvolto per 30 lunghi anni assieme a migliaia di membri  sparsi in oltre 80 paesi,  rifiutando l’opera unica e concetti  consueti come l’originalità e quindi, preferendo maggiormente il gioco, la ricerca  e la libertà concreta dell’artista volutamente collocato ai margini di un sistema culturale passatista. Un importante  progetto  ancora attivo che accoglie  ogni 10 giorni le immagini di tanti Mail artisti su un'unica pagina allegando un elenco di indirizzi di collaboratori provenienti da alcuni paesi (quindici per opera). Per questo modo di fare, egli è forse il più  interessante e attivo nella rete di chiunque altro per la capacità organizzativa del progetto e per diffusione della Mail Art.  Nell'agosto 2001 ha iniziato il progetto “Fractal Portrait”, facendo ritratti e Silhouette del corpo ai suoi amici artisti in occasione dei  Meeting   svolti in diverse parti del mondo; Stati Uniti, Canadà, Inghilterra, Irlanda del Nord, Spagna, Jugoslavia, Germania, Olanda, Corea, Italia e Francia.  Cohen è l’artista contemporaneo che non rappresenta più colui che produce un’opera d’arte secondo le vecchie idee classiciste della tradizione, ma ricopre il ruolo di mediatore e di intermediario tra la realizzazione di un’idea progettuale (la sua) e coloro che partecipano al progetto. Praticamente, egli si fa promotore di un “fare” diventando regista di un intervento provvisorio,  che nasce  dal contributo degli altri e  si materializza insieme  nella collaborazione collettiva In cui tutti possono partecipare ed essere positivamente e  appassionatamente coinvolti nella  creazione dell’opera. In trent’anni di lavoro ha esposto con mostre e partecipazione a progetti in diverse are geografiche del  mondo. Suoi lavori sono presenti in diverse Biblioteche pubbliche e  in numerosi Archivi  privati.
Vive e lavora a  Yagumokitacho Moriguchi,  City Osaka.


 

 VIRTUAL ART GALLERY SPACE OPHEN 2.0
Via S. Calenda, 105 / D - Salerno

Ryosuke COHEN / "FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2001-2015"
Retrospective dedicated to the Japanese artist Ryosuke Cohen

by Giovanni Bonanno
From September 13 to November 28, 2015

Opening: Sunday, September 13, 2015, 18:00
Ophen Virtual Art Gallery 2.0, Via S. Calenda, 105 / D - Salerno Tel / Fax 089 5648159

e-mail: bongiani@alice.it
Web Gallery 2.0: - http://www.collezionebongianiartmuseum.it

Open all day every day from 00.00 to 24.00
 

Inaugurated Sunday, September 13, 2015, at 18.00, the major retrospective curated by Giovanni Bonanno entitled "FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2001-2015" that Space Ophen Virtual Art Gallery 2.0 of Salerno dedicated to the Japanese artist Ryosuke Cohen, in celebrate the 30th anniversary of the "Brian Cell" "1985-2015" and as contemporary event and independent designed to coincide with the 56th International Biennial of Art in Venice 2015. For this particular occasion, the gallery has dedicated attention Two Japanese artists like Shozo Shimamoto and Ryosuke Cohen, summarizing beautifully the concept of The World's Futures / "Inside and outside the body," (in and out of the body). Between May 31 and August 29, 2015 we were presented the works of 97 artists in two exhibitions with a respective series of selected works of Shozo Shimamoto, (24 works) on the sidelines of the project Mail Art "Head". From September 13 until November 28, will be present in this important retrospective exhibition (the first retrospective ever devoted to the work of Ryosuke Cohen), at the Space Ophen Virtual Art Gallery 2.0 of Salerno, 72 works of the project "Fractal Portrait" made by Cohen between 2001 and 2015. A second exhibition with 80 other images are presented simultaneously in the virtual space, www.ophenvirtualart.it, with a special educational section entitled "INSIDE AND OUTSIDE THE BODY", (in and out of the body), including analysis "Fractal Portrait" performed by Cohen in the field of performance between Face and Body Work.
Born in 1948, Osaka, Japan, Ryosuke is the longest Japanese artist active in the international network for the widespread distribution of mail art. After the project "Brian Cell" (Brain Cell), started in 1985 which saw Ryosuke Cohen involved for 30 long years, with thousands of members in over 80 countries. In August 2001 he started the project called "Fractal Portrait Project" in order to achieve more successfully the concept of "Brain Cell", doing a series of portraits and Body Shape artist friends met in these years (15 years) in several meetings (Meetings) worldwide. Cohen is now the contemporary artist who is no longer the one who produces a work of art according to old ideas classicist tradition, but he serves as a mediator and intermediary between the realization of a project idea (his) and those participating in the project. The work "Fractal Portrait Project" in this retrospective and images concerning the performance visible simultaneously in www.ophenvirtualart.it a corollary of the work done by Cohen in these 15 years of work, are the proper and concrete contribution that we wanted to do for its 30th anniversary.
 

RYOSUKE  COHEN
born in 1948, Osaka, Japan, is a Mail Artist. The family name is Kouen but on the advice of Byron Black, adopted the English name 'Cohen' as ebraico.Cohen discovered in mail art in Canada. Ryosuke is the son of a well-known writer of haiku in Japan, Jyunichi Koen. Early work by Cohen is the result of a mixture of tradition and imagination Japanese numbers and contemporary icons as it is his signature, the letter "C". He shared the experience Dada and Fluxus and was in touch with the artist Shozo Shimamoto and with members of the Gutai group sharing spontaneously and naturally a new way of making contemporary art. Ryosuke is not the first artist Japanese post, but it certainly is the longest in the Japanese author international network after Ray Johnson and William Achilles Cavellini even Ryosuke Cohen puts again in game cards of the trial, in a culture that prefers old-fashioned the work created specifically to be marketed. It does so by proposing a particular project his "Brian Cell" (Brain Cell), it started in June 1985 with thousands of members in over 80 countries. a job that collects every 10 days the images of many mail artists on one page by attaching a list of addresses of contributors from some fifteen countries for work. which she saw him involved for 30 long years with thousands of members in over 80 countries, rejecting the work unique and usual concepts like originality and then, preferring to play more, research and concrete freedom the artist deliberately located on the edge of a cultural traditionalist. An important project still active that welcomes every 10 days the images of many mail artists on one page by attaching a list of addresses of employees from certain countries (fifteen for work). To this way of doing, he is perhaps the most interesting and active in the network than anyone to the organizational capacity of the project and dissemination of Mail Art. In August 2001 he started the project "Fractal Portrait", doing portraits and Silhouette of body to his artist friends on the occasion of the Meeting held in various parts of the world; United States, Canada, England, Ireland, Spain, Yugoslavia, Germany, Holland, Korea, Italy and France. Cohen is the contemporary artist who is no longer the one who produces a work of art according to old ideas classicist tradition, but he serves as a mediator and intermediary between the realization of a project idea (his) and those participating in the project. Practically, he is the organizer of a "do" becoming director of a provisional intervention, which stems from the contribution of others and materializes together in collective cooperation in which everyone can participate and be positively and passionately involved in creating the work. In thirty years of work he has solo shows and participation in projects that are in different world regions. His works are in many public libraries and in many private archives.
Lives and works in Yagumokitacho Moriguchi, Osaka City.


VIRTUAL ART GALLERY SPACE OPHEN 2.0
Via S. Calenda, 105 / D - Salerno

September 13, 2015 - November 28, 2015
Opening: Sunday, September 13, 2015, 18:00

Hours: daily 00.00 - 24.00
Web Gallery 2.0:

"FRACTAL PORTRAIT PROJECT 2001-2015" - http://www.collezionebongianiartmuseum.it
"INSIDE AND OUTSIDE THE BODY" - www.ophenvirtualart.it


 

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI