Cerca nel blog

venerdì 22 maggio 2015

Col ferro e col fuoco. Personale di Michele Di Leo. Simultanea Spazi d'Arte. Firenze, dal 27 maggio al 4 giugno. Opening mercoledì 27 maggio ore 17.30


Simultanea Spazi d'Arte

Michele Di Leo

Col ferro e col fuoco

27 maggio - 4 giugno 2015

Opening mercoledì 27 ore 17.30

Mostra a cura di Alvaro Spagnesi


Il sacro è un elemento della struttura della coscienza e non un momento della storia
della coscienza. L'esperienza del sacro è indissolubilmente legata allo sforzo compiuto dall'uomo per costruire un mondo che abbia un significato.

(Mircea Eliade, Congresso di Storia delle religioni, Boston, 1968)



Dal 27 maggio al 4 giugno Simultanea Spazi d'Arte, realtà curatoriale ideata e gestita dalle storiche e critiche d'arte Roberta Fiorini e Daniela Pronestì, presenta la mostra personale dell'artista pugliese Michele Di Leo dal titolo Col ferro e col fuoco, che dopo la tappa fiorentina si sposterà nei prossimi mesi a Dresda e a Praga. L'inagurazione si terrà mercoledì 27 maggio alle 17.30.  

Il tema delle opere è di grande attualità e riguarda il ruolo delle religioni e il rapporto con il sacro nel mondo globalizzato.

Come scrive il curatore Alvaro Spagnesi nel testo introduttivo alla mostra, l'arte di Michele Di Leo si manifesta in modo perentorio e improvviso come una tempesta che non sembra lasciare scampo, uno tsunami devastante fatto di colori e materia che si fondono e s'aggregano incessantemente in un farsi e disfarsi dell'esistente fisico e metafisico.

Le sue opere - prosegue il curatore - sono cromaticamente dominate dai quattro colori individuati dall'artista per simboleggiare metaforicamente Padre, Figlio , Spirito Santo e Uomo presentato, quest'ultimo, come dice lo stesso Di Leo, "sotto forma, materia dell'entità spirituale globale".
Ora il discorso continua e si fa ancora più urgente l'esigenza di affrontare il nodo sul concetto di "sacro" alla luce delle recenti contrapposizioni belliche e terroristiche deflagranti in tutto il mondo in nome di allucinanti posizioni pseudo-religiose che travolgono ogni fremito di umanità.
La personale dell'artista Di Leo si preannuncia come un percorso affascinante volto ad annullare, ed allo stesso tempo ad esaltare, le convergenze fra i popoli nel segno di un rinnovato umanesimo.
La riflessione su tale situazione lo porta a concentrarsi sui simboli delle tre grandi religioni monoteiste: usando croce, mezza luna, e stella ebraica, sono state composte tutte le opere di questa mostra. Compaiono spesso tre cuori allusivi alla Trinità (Padre, Figlio e Spirito Santo), e la simbologia del Pesce, in evocazione dei miracoli qui rivolto a sfamare il bisogno di pace fra gli uomini. L''occhio supremo di Dio come quello del grande fratello che osserva per poi giudicare tutte le azioni dell'uomo. Ma i cuori tornano anche come simboli di amore e perdono per azioni sbagliate compiute dagli uomini.

Rispetto alle opere del passato, quelle in mostra a Firenze presentano una visione nuova e permeata di speranza. Partito, qualche tempo fa, da riflessioni in cui tutto era serrato nel dolore smodato della morte - scrive Spagnesi -, in cui "Il buco dei sogni" sembrava contemperare il colore roboante e la sordità degli scuri in un contesto astratto in irto di punte e linee e plaghe triangolari, oggi Di Leo si apre alla speranza di una utopica fusione di amore che permetta di superare proprio la morte quale unico effetto della lotta tra popoli e individui dalle diverse ideologie o/e religioni.

La mostra resterà aperta al pubblico fino al 4 giugno dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00.


Michele Di Leo nasce a Bari nel 1955; studia al Liceo artistico (sezione accademia) e all'Accademia di Belle Arti di Bari (sezione pittura) e successivamente consegue la Laurea Specialistica in "Arti visive e discipline dello spettacolo" e si specializza in "Pedagogie e Didattica di carattere clinico" ed in "Psicologia delle Comunicazioni sociali". Abilitato in Discipline Pittoriche, Disegno e Storia dell'Arte, Pittura Decorativa e Scenografica, attualmente è titolare della cattedra di "Discipline Pittoriche" presso il Liceo Artistico Statale "G.De Nittis" di Bari.
Le sue opere risultano presenti in diverse collezioni pubbliche e private in Italia ed all'estero. Si sono occupati di lui diversi quotidiani e trasmissioni televisive.
Opera in Cassano delle Murge in via Di Ceglie n˚ 13.


Simultanea - Spazi d'Arte 
Spazio curatoriale, Ass. artistico - culturale, via San Zanobi 45 rosso, Firenze
Fb: Simultanea Spazi d'Arte e Simultanea Spazi d'Arte (Official English and Spanish)

Profilo Twitter, Instagram e Tumblr: Simultanea Spazi d'Arte
Sito web: simultanespazidarte.blogspot.com 
contatti: simultaneaspazidarte@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI